Il Museo Archeologico “U. Formentini” possiede una storia lunga 140 anni e si configura quindi come il Museo più antico della città e maggiormente legato alle tradizioni storiche locali.
Dall’anno 2000 le collezioni archeologiche sono esposte all’interno del Castello di San Giorgio, fortezza situata sulla collina del Poggio a dominio del golfo della Spezia.
Il percorso espositivo permette di effettuare una lettura diacronica dell’evoluzione culturale nel territorio dalla Preistoria al primo Medioevo.

 

 

Mostre

Imago. Volti degli antichi romani

La mostra “Imago. Volti di antichi Romani” a cura della dott.ssa Donatella Alessi è un vero e proprio viaggio storico-artistico nell’evoluzione del ritratto di età romana, dalla tarda età repubblicana fino al III secolo d.C.

L’idea dell’esposizione è nata in occasione della richiesta di prestito di cinque opere di proprietà del Museo Civico in occasione di due mostre molto importanti: la prima realizzata dalla Direzione Musei della Liguria e dai Musei Nazionali di Genova, in collaborazione con il Museo Nazionale Romano, che ti tiene a Palazzo Reale, Teatro del Falcone dal titolo “La pietra di Luna. Dalle cave di marmo di Luni alla Roma imperiale”, e la seconda dal Comune di Carrara per l’allestimento presso l’edificio del CARMI (Museo Carrara e Michelangelo) della mostra “Romana marmora. La scoperta della cava di Fossacava a Carrara".

L’attenzione rivolta alla collezione archeologica civica spezzina conferma ancora una volta il grande apprezzamento riscosso da parte della comunità scientifica – oltre a quello del pubblico – verso il Museo del Castello San Giorgio, ormai un punto di riferimento nel panorama culturale italiano non solo per l’archeologia sperimentale.

E’ parso quindi rilevante all’Amministrazione che il Museo Archeologico del Castello San Giorgio della Spezia si inserisse in questo circuito espositivo di respiro extraregionale e nazionale, offrendo ai numerosi visitatori un’esposizione temporanea legata anch’essa alla tematica della lavorazione del marmo nei suoi diversi impieghi arricchendo le collezioni locali con alcuni ritratti privati e di esponenti della famiglia imperiale provenienti dal Museo Archeologico Nazionale e Parco archeologico di Luni.

Non solo, in questa virtuosa collaborazione progettuale si è inserita la partecipazione del Museo Civico “Amedeo Lia” con il contributo di Andrea Marmori che conserva nella sua collezione una significativa sezione di opere di età classica, tra cui alcune notevoli teste e busti di età romana; in questo modo, si è venuta ad esplicitare la stretta collaborazione e sinergia della rete museale spezzina. Contestualmente all’inaugurazione dell’esposizione, sarà possibile visitare il mosaico romano da Luni restaurato dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze nella sua collocazione definitiva posto nei suggestivi ambienti del Castello risalenti alla fase medievale.

La mostra è visitabile dal 30 maggio al 29 settembre 2024 al costo del biglietto di ingresso del Museo.

Si ringrazia Coop Liguria per il sostegno alla realizzazione del progetto espositivo.

Eventi






 

Notti al Castello 2024

Dal 2 luglio al 29 agosto sono in programma ventidue appuntamenti che spaziano dalle conversazioni sulla storia locale con focus sul quartiere di Marola, di Pitelli e dell’isola del Tino ai concerti di vario genere musicale, dalla canzone tradizionale italiana a quella balcanica, alla musica leggera a quella degli anni Ottanta, dalle presentazioni di libri alle conferenze archeologiche, a spettacoli umoristici di costume e riflessioni storico-culturali sulle donne, spazio per il fumetto ormai a tutti gli effetti entrato nell’arte della narrazione, conferenze in collaborazione con il Centro Culturale il Porticciolo, con la Società Storica Spezzina, l’Istituto di Studi liguri e con l’Associazione Amici del Museo Navale e della Storia fino alla recitazione e all’approfondimento di grandi testi classici del teatro greco e alla serata dedicata esclusivamente ai bambini.  I più piccoli, infatti, sabato 27 luglio, potranno trascorrere una notte al Museo fino alle ore 23.00, dedicandosi alla pittura su pietra degli animali cacciati nel parco del Castello e alla creazione di un gioiello levigando la steatite. Tornerà, infine, la notte panoramica dalla terrazza del Castello per ammirare i fuochi d’artificio in occasione del Palio del Golfo.

Tutti eventi proposti valorizzano la storia della città e di tutto il territorio per intercettare quel rinnovato interesse verso le proprie radici e quel desiderio di essere sempre più consapevoli e appassionati dell’identità spezzina. Non solo, sono anche caratterizzati da approfondimenti di ampio respiro in linea con la mission del Museo del Castello San Giorgio, ovvero quello di promuovere la storia e la cultura del passato con approfondimenti tematici specifici e contestualmente intercettare con quel bagaglio storico le nuove sfide della contemporaneità, senza dimenticare la leggerezza estiva contraddistinta dalla musica e dall’intrattenimento. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti. Nelle serate a pagamento le prenotazioni sono obbligatorie presso la segreteria del Museo del Castello San Giorgio.

 

Brochure


 






 

5 Musei in un Castello” torna anche quest’anno, dal 10 giugno al 12 luglio, dal lunedì al venerdì, con una serie di attività e laboratori per i bambini dai 6 agli 11 anni per divertirsi con l’arte e la creatività. Tutte le giornate, dalle ore 8.30 alle ore 13.00, si svolgeranno presso il castello San Giorgio offrendo l’opportunità di sfruttare le terrazze e il parco. La prima settimana di laboratori sarà a cura del Museo Archeologico del Castello per ripercorrere la storia più antica dall’Antico Egitto fino al Medioevo con giochi e laboratori a tema. La seconda settimana sarà a cura del Museo Civico Etnografico “Giovanni Podenzana” che offrirà l’opportunità di viaggiare dalle tradizioni contadine senza dimenticare le usanze della Lunigiana e Val di Magra. La terza settimana è a cura del Museo Civico “Amedeo Lia” grazie al quale i bambini faranno esperienza dei miti e delle storie dietro ai dipinti del Museo. La quarta settimana è a cura del Museo del Sigillo e della Palazzina delle Arti, durante la quale i laboratori saranno dedicati alla conoscenza della città della Spezia ispirandosi alle vedute di Agostino Fossati e ad imparare l’uso e l’importanza dei sigilli. La quinta e ultima settimana è a cura del CAMeC per proiettare i bambini nell’arte contemporanea.

Info e prenotazioni.

Dal lunedì al venerdì 8.30-13.00; appuntamento alle 8.30 al Museo del Castello. Bambini dai 6 agli 11 anni.
La prenotazione è OBBLIGATORIA e può essere fatta telefonicamente allo 0187 751142,  o scrivendo una mail a sangiorgio.segreteria@comune.sp.it
Costi di partecipazione: Tariffa giornaliera 20 euro, tariffa settimanale 80 euro. I fratelli avranno tariffa scontata giornaliera di 15 euro e settimanale di 60 euro.
I percorsi saranno attivati solo qualora venga raggiunto il numero minimo di partecipanti.
I bambini dovranno indossare abiti comodi, un cappellino e portare con sé la merenda.
Appuntamento alle ore 8.30 presso il Castello san Giorgio della Spezia, via XXVII Marzo.

Brochure

Didattica

Didattica 2023 - 2024


Con il nuovo anno scolastico ripartono i percorsi didattici dedicati alle scuole nei musei e nelle biblioteche del Comune della Spezia.

Nel libretto troverete tutti i dettagli dei percorsi e le informazioni per prenotare.

Per info e prenotazioni per il Museo del Castello: 0187-751142, sangiorgio.segreteria@comune.sp.it


Brochure

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere informato sulle novità riguardanti il museo

Tutti i campi contrassegnati con un asterisco(*) sono obbligatori.